Matematica per Turchi

Analizziamo il problema. Un aereo russo SU-24 di rientro da una missione antiterrorismo attraversa una zona turca grande circa 5 km (mappa) e viene abbattuto dopo aver ricevuto 10 avvertimenti in 10 minuti.

Con questi dati la velocità dell’aereo sarebbe dovuta essere di circa 30 km/h. Di conseguenza o i russi hanno inventato gli aerei che non stallano mai oppure erano impegnati in voli acrobatici.

Ma considerando invece una velocità più realistica di 500 km/h quanto tempo avrebbero impiegato i caccia russi ad attraversare il territorio turco lungo 5 km? Più o meno 36 secondi, di meno se la velocità fosse maggiore. Quindi sarebbe 1 avvertimento ogni 3 secondi, senza considerare il tempo necessario per intercettare la minaccia.

Una logica distorta.

Annunci

5 thoughts on “Matematica per Turchi

  1. indianalakota 24/11/2015 / 17:24

    Come non hanno contato bene il minuto di silenzio allo stadio…..Direi che è evidente che cosa sono i turchi e da che parte stanno

    • flavio ts 24/11/2015 / 17:39

      La loro politica ha interessi diversi, quello è sicuro. Quanto al popolo deciderà da solo da che parte stare. Però ricordiamo anche che generalizzare spesso è sbagliato 🙂

    • Donutella 25/11/2015 / 22:39

      Se posso dire la mia, credo che abbiano fischiato il minuto di silenzio per gli attentati in Francia perche’ circa un mese fa in Turchia un attentato ha fatto un centinaio di vittime, che non hanno ricevuto la stessa attenzione internazionale. Io l’ho interpretato cosi’, non come un fischiare alle vittime francesi.

      • indianalakota 25/11/2015 / 22:46

        Secondo me invece hanno fischiato perché odiano l’Occidente,altrimenti non avrebbero aggiunto le grida Allah é grande.Nessuno occidentale ha mai festeggiato per le morti dei musulmani.É evidentemente che siamo diversi e incompatibili. Io butterei immediatamente fuori i turchi dalla Nato,soprattutto dopo l’aggiunta dell’ultimo”incidente”.Direi che è palese da che parte stiano

        • flavio ts 25/11/2015 / 23:08

          alle partite di calcio non vanno certo i turchi col più elevato livello di istruzione. In genere il popolo è influenzabile perché ragiona secondo i suoi bisogni più immediati. Chi è al potere ne approfitta per manovrarlo secondo i propri interessi sfruttando lo scontento e l’orgoglio delle masse. Succede nei paesi occidentali e succede anche in Turchia. Per questo non va bene generalizzare ma seguire la situazione passo per passo.

Commenta:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...