Conferenza sui cambiamenti climatici COP21 Parigi 2015

E’ un incontro mediato dalle Nazioni Unite che si dovrebbe tenere a Parigi dal 30 Nov al 10 Dic 2015. Visti però i recenti terribili attentati terroristici è probabile che l’evento subisca variazioni.

L’idea è quella di riuscire a raggiungere un accordo universale accettato da tutti i paesi, soprattutto industrializzati, su una serie di regole necessarie per contenere l’alterazione dell’equilibrio climatico nei prossimi decenni.

Ma come faranno a mettere d’accordo economia ed ecologia in un momento particolarmente difficile per entrambe? Cina e Usa che sono paesi con il più elevato inquinamento mondiale, seguite dall’UE. La Cina ha enormi problemi per quanto riguarda la qualità dell’aria nelle sue grandi metropoli con notevole impatto sulla salute dei suoi cittadini. Dall’altra parte gli Usa faticano a tenere sotto controllo la propria situazione finanziaria.

Intanto rispetto al 2014 l’Europa nel 2015 continua a mostrare importanti segni di siccità nella regione centrale, nord e nord-est. L’area di colore bianco indica una situazione di ritorno alla normalità. L’indicatore considerato è il Combined Drought Indicator.

europa 2015

***

http://edo.jrc.ec.europa.eu/edov2/php/index.php?id=1120

Annunci

11 thoughts on “Conferenza sui cambiamenti climatici COP21 Parigi 2015

    • flavio ts 21/11/2015 / 9:07

      finché il problema resterà localizzato è poco probabile che qualcuno rinunci ai suoi interessi economici nel breve periodo. Anche se non troveranno una soluzione queste conferenze possono servire per fare il punto sulla situazione.

      • evergreen 21/11/2015 / 9:08

        Non mi fido perché stanno sempre a rinviare le soluzioni. Non mi fido perché dicono solo parole, paroloni, ma non è che non fanno nulla, fanno IL CONTRARIO di quello che promettono per peggiorare la situazione.

  1. kikina87 22/11/2015 / 17:49

    Ciao anche io pensavo di scrivere qualcosa a riguardo. Vedremo!! Spero che i capi di Stato possano riuscire almeno a fare il punto della situazione; ma gli interessi economici in ballo sono troppo elavati per permettere un’adeguata azione condivisa contro i cambiamenti climatici.

    • flavio ts 22/11/2015 / 18:27

      La speranza è che si riesca a trovare un accordo. Ad essere realisti però un accordo è probabile che lo trovino quando saranno costretti dalle circostanze, cioè quando ormai sarà troppo tardi.

      Sebbene il senso di responsabilità sia fondamentale non è detto che sia possibile trovare una soluzione. La popolazione è cresciuta in un solo secolo di circa 7 miliardi arrivando agli attuali 8 miliardi circa. Il carico sull’ambiente è aumentato in modo considerevole.

      • kikina87 04/01/2016 / 19:59

        L’accordo che loro credono aver trovato in realtà non esiste! Troppi punti non sono stati toccati, ad esempio immigrazione e rifiuti.

        • flavio ts 04/01/2016 / 22:30

          Forse non è mai esistita l’eventualità di un accordo che possa risolvere la situazione. Però aver definito meglio la situazione e le responsabilità lasciando libertà di scelta ai singoli, diciamo pure alle comunità locali è l’unico modo per lasciare una porta aperta alla speranza. In fondo la salvezza non si può imporre con la forza 🙂

          • kikina87 04/01/2016 / 23:32

            L’accordo che loro credono aver trovato in realtà non esiste! Troppi punti non sono stati toccati, ad esempio immigrazione e rifiuti.

  2. kikina87 05/01/2016 / 23:42

    Credo di aver fatto casino con l’ultimo messaggio creando un copia/incolla involontario. Spero non abbia creato confusione 😆😆

    • flavio ts 06/01/2016 / 0:24

      non ti preoccupare… per il momento il flusso di lettori del blog è tale per cui non c’è alcun rischio di confusione 🙂

Commenta:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...