digressione…

Un amico virtuale una volta disse: “Per un blog di successo serve anche qualche articolo poco serio!”. O almeno così me lo lo ricordo io.

Ad ogni modo ho pensato che era il caso di aprire un concorso per pubblicare il primo articolo interamente scritto da un visitatore del blog. Ovviamente non accalcatevi, sarò obiettivo nella scelta.

Ma siccome sono sicuro che nessuno si offrirà, facciamo che scarabocchiate semplicemente un saluto nei commenti… below… 🙂

Annunci

10 thoughts on “digressione…

  1. Krammer 30/04/2015 / 4:12

    argomenti consentiti? o tema libero?

    bell’idea, ben fatto 🙂

    • FlavioTS 30/04/2015 / 12:19

      temi legati alla tecnologia e alle sue implicazioni in ambito etico. Per il resto libero.

      • Krammer 30/04/2015 / 14:18

        ah però: tecnica coniugata alla filosofia! ambizioso come spunto 🙂
        la prima frase temo risulti per molti un pugno sullo stomaco accompagnato da una iniezione di morfina 😛
        con me funziona ma è il tempo che manca.

        se ne avessi, mi piacerebbe parlare dell’aquisizione da parte di Google di DeepMind all’inizio dello scorso anno, oltre che di un sacco di altre aziende e di cervelli che si dedicano all’AI ed alla robotica ai massimi livelli.

        uno dei requisiti chiesti a Google per prendersi DeepMind (la cifra pare si aggirasse sui 500 milioni di dollari) è stato l’obbligo di creare un comitato etico per la supervisione di tali ricerche: da appurare quanto sia stato preso sul serio.
        certo è che non se ne parla molto in rete, ho trovato pochissime fonti a riguardo cercando su… Google 🙂

        tra le altre, hanno assunto come direttore di ingegneria quel genio folle di Kurzweil: ma è solo il nome tra i tanti che fa più clamore.

        Big G possiede già l’informazione grezza e pensa che sia arrivato il momento di raffinarla, donando alle sue reti neurali capacità di apprendimento e di ricerca dei pattern applicativi più interessanti.

        qualcuno comincia ad evocare Skynet…

        io per lo più mi chiedo: quando la tecnologia penserà al posto nostro, anche solo in merito alle attività più banali (già oggi in certi casi lo fa: basti pensare ai remind automatici degli smartphone), come impegneremo tutto il tempo risparmiato?
        diventeremo diversamente intelligenti, o diversamente stupidi?

    • FlavioTS 30/04/2015 / 13:45

      dimenticavo. Se vuoi pubblicarlo tu stesso fammi sapere e ti autorizzo a farlo 🙂

      • Krammer 30/04/2015 / 14:21

        letto ora: ti ringrazio ma gentilmente declino per questioni di tempo, mi conosco 🙂
        lascio a te!

        • FlavioTS 30/04/2015 / 16:39

          E io che pensavo di aver trovato il primo visitatore volenteroso!
          Penso che skynet sia l’ultimo dei problemi dell’umanità. Non so cosa succederà quando la tecnologia penserà al posto nostro, dico solo che già oggi siamo delle belle scimmie… 😆

          • Krammer 30/04/2015 / 16:52

            beh, qualcosina te lo scritto, guarda il bicchiere con qualche goccetta di liquido ^_*
            per il resto, come ti accennavo in passato ma forse non ricordi, sto preparando un sito partecipativo che è diventato il mio lavoro a tempo pieno (non retribuito peraltro), per cui ogni parola che spendo fuori è tempo che rubo al progetto. ho solo un pensiero in testa, da 5 mesi oramai 🙂

            ps:leggevo qualcosa su deepmind e forse siamo già un gradino più avanti di quanto si possa pensare. ma giusto un gradino. l’applicazione di quegli algoritmi innovativi alle risorse – finanziarie, intellettuali ed informative – di google è stato paragonato al progetto Manhattan.

            per il resto, che siamo delle scimmie non ci piove: mi domandavo solo se la nostra tecnologia scimmiesca ci faccia progredire o regredire a livello di intelletto personale 🙂

            con l’avvento della calcolatrice abbiamo ad esempio quasi disimparato a far di conto senza di essa. e con internet, non serve più memorizzare certe informazioni: tanto le si ritrova in un lampo.

        • FlavioTS 30/04/2015 / 17:43

          Non posso certo lamentarmi. Hai scritto molto più di un semplice saluto come richiesto. Comunque come sta andando il tuo progetto?

          Lo sviluppo di algoritmi da parte di Google sembra interessante. Se combinato ai computer quantistici della IBM, che sembra stia facendo notevoli passi avanti, potrebbero saltare fuori dei risultati incredibili.
          http://nextbigfuture.com/2015/04/ibm-has-four-superconducting-qubit.html

          Quello che potrà seguire è riuscire a connettere il cervello umano direttamente alle macchine. Ma questa è fantascienza pura al momento.

  2. Krammer 30/04/2015 / 19:16

    “lunga e dritta correva la strada” [cit]
    va avanti, non so dirti se bene o male, i riscontri sono assai variegati 🙂
    di sicuro ho finora investito un botto di tempo sulla teoria, sui contenuti iniziali, sulla comunicazione e un poco sulla grafica.
    ora sono ritornato sugli aspetti tecnico-informatici, e cerco procedere solo con quelli per chiudere ma mi perdo troppo spesso in divagazioni e ripensamenti.

    penso che lo metterò online senza modifiche sostanziali al CMS base, gli upgrade li farò sentendo il feedback di chi parteciperà: mi limito ad una serie di proposte di sviluppo che ho in mente da tempo da far scegliere alla comunità.

    Interessante link, anche se dubito che google collaborerà con IBM…

    • FlavioTS 30/04/2015 / 22:23

      Non me ne intendo di web design. Il consiglio che ti posso dare e di rendere il sito il più semplice possibile ed adatto alla consultazione mobile. Poi saranno i contenuti a determinarne il successo 🙂

      Google e IBM probabilmente non lavoreranno mai assieme, ma se per assurdo una delle due si comprerà l’altra potrebbero cominciare a collaborare.

Commenta:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...