Usa e Russia, sfide nel nuovo millennio

Alcune stime riguardanti la Russia e gli Stati Uniti basate su estrapolazioni da wikipedia.

Russia:

  • personale attivo 840 000 personale
  • in riserva 2 000 000 budget annuale
  • 90 miliardi $ (terzo al mondo) – 4,4 del PIL popolazione:
  • 143 milioni circa

Usa:

  • personale attivo 1 350 000
  • personale in riserva 850 000
  • budget annuale 640 miliardi $ (primo al mondo) – 4,9 del PIL
  • popolazione: 316 milioni circa

Sono certamente i due paesi che hanno dominato l’ultimo secolo. All’inizio del ‘900 tramite le idee politiche, economiche e sociali diverse e successivamente nella seconda metà del secolo confrontandosi indirettamente in varie regioni del mondo. Il nuovo millennio si apre con nuove sfide solo con possibile motivi diversi tra gli stessi contendenti.

Alcuni dati sono impossibili da sapere con assoluta certezza. Quindi si parlerà sempre di stime più o meno accurate, nel caso di questo articolo basate soprattutto su dati presenti su Wikipedia.
Si nota come in linea di massima i due paesi abbiano eserciti simili come numero. Gli Stati Uniti, visti anche i numerosi impegni militari nel mondo, hanno un numero più alto di personale attivo rispetto alla Russia che invece ha più riservisti. Entrambi hanno un livello di spesa pari all’incirca al 4,5% del loro PIL sebbene in valore assoluto gli Stati Uniti spendano una cifra annuale enorme, pari a più di 600 miliardi di dollari. Da un lato gli Stati Uniti hanno una maggiore specializzazione nel settore aereo, mentre la Russia si affida piuttosto alle tecnologie di terra. Nel settore navale i due in linea di massima si equivalgono.

Stati Uniti e Russia hanno i più grandi arsenali atomici del mondo. La quantità di testate nucleari raggiunse per entrambi un picco con più di 30 000 testate per parte durante gli anni della Guerra Fredda per poi scendere lentamente alle circa 5 000 testate per parte del giorno d’oggi (solo un 40% pronte all’uso). In realtà questo dato è falsato. E’ vero che il numero di testate è sceso, e questa è una cosa positiva, ma allo stesso tempo è migliorata la capacità militare di colpire il bersaglio. Quindi gli effetti distruttivi dovuti all’eventuale uso sarebbero all’incirca gli stessi, se non più alti.

“Gli armamenti atomici si possono usare solo quando non si può fare più nient’altro”. Questo è in genere il criterio sia russo che americano per decidere sull’eventualità di utilizzare questo tipo di armi. Ma è chiaro che seguendo questa massima alla fine in uno scontro l’utilizzo sarebbe inevitabile. Prima o poi una delle due parti comincerà a perdere terreno e non avrà scelta. E’ chiaro che forse nessuno vuole una guerra, tantomeno una guerra con armamenti nucleari. Ma un’aria di continua sfida può sempre esplodere a causa di un evento imprevisto.

Annunci

Commenta:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...