2014, l’anno più caldo della Terra

Il 16 gennaio 2015 la NASA in collaborazione con la NOAA (National Oceanic and Atmosferic Administration) informa che il 2014 è stato l’anno con la temperatura media più alta dal 1880, data a partire dalla quale è stato possibile ricostruire l’andamento della temperatura media terrestre.

global temp stazioni meteo

La notizia non è una novità, piuttosto rappresenta una conferma del trend osservato nell’arco degli ultimi 30 anni, trascurando i dati precedenti per via di possibili errori. L’aumento stimato è stato di 0.8° C. Un valore di temperatura insignificante in termini assoluti però molto importante perché indice di possibile scostamenti anche importanti rispetto alle temperature medie.
La Terra è un sistema in equilibrio stabile. Quando per qualunque ragione subisce una perturbazione vi sono risposte passive nel tentativo di adeguarsi alle nuove condizioni. Vi sarà quindi un periodo transitorio che accompagnerà il sistema verso un nuovo punto di equilibrio caratterizzato da variazioni significative di temperatura.

Molte delle cause di questi cambiamenti sono note o in via di studio. E’ chiaro che la Terra non è un sistema isolato e pertanto subisce gli effetti delle condizioni presenti nel sistema solare, soprattutto dovute all’attività del Sole. Allo stesso tempo però l’attività umana stessa porta ad un costante aumento dell’effetto serra del pianeta. La situazione demografica in aumento e le nuove tecniche estrattive dello shale oil non potranno che andare a peggiorare ulteriormente una situazione già difficile.

L’inquinamento annuo dovuto a processi umani consiste in miliardi di tonnellate di CO2 equivalente. L’equivalente indica tutti i gas, anche non direttamente anidride carbonica, che l’uomo butta nell’atmosfera e che hanno un potenziale effetto serra. Sebbene l’anidride carbonica sia utile per le piane è chiaro che i livelli raggiunti attualmente non sono sostenibili.
Ma a parte il contributo nell’aumento dell’effetto serra, la maggior parte di questi gas inquinanti sono anche cancerogeni, quindi molto dannosi per salute.

Ci sono quindi importanti motivi per dover almeno tenere sotto controllo quello che dipende dall’attività umana. Per quello che prescinde questa causa non possiamo che cercare di limitare i danni. La Terra ha subito stravolgimenti in passato e ne subirà anche in futuro. E’ sbagliato quindi parlare di salvezza della Terra visto che l’unico a rischiare qui è l’uomo.

fonte notizia NASA:
http://www.nasa.gov/press/2015/january/nasa-determines-2014-warmest-year-in-modern-record/index.html#.VL7SsdKG_uQ

Annunci

Commenta:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...